Il commento alla 24a giornata di campionato.

feb152010

I complimenti di questa domenica vanno senza dubbio ai recordmen Claudio Ranieri e Alex Del Piero. Il tecnico romano eguaglia il record di imbattibilità di Capello stabilito nella stagione 2003-2004 sempre con la squadra giallorossa. Ormai è innegabile l’eccelso lavoro svolto dall’ex tecnico bianconero, che dimostra quanto buono fosse stato anche il lavoro fatto a Torino, a dispetto dell’opinione di Blanc, di tutti noi tifosi, e della carta stampata (ricordiamo che Tuttosport titolava di liberarci da Ranieri!). Questo è il calcio.

Il nostro Del Piero invece supera Giampiero Boniperti nel computo delle gare giocate in maglia bianconera; un risultato storico e addirittura inarrivabile in un’epoca che non conosce più bandiere. E in questo grandissimo giorno, il nostro campione sfodera una prestazione (quasi) all’altezza di tutta la sua fama, guidando l’assalto alla vittoria interna con il Genoa. Vittoria che è un grande motivo di soddisfazione per il carattere espresso dalla formazione di Zaccheroni, anche se la partita è stata vinta grazie ad un generoso rigore concesso dall’arbitro Mazzoleni. Tre punti vitali per rimanere agganciati al treno Champions League, che non si ferma a nessuna stazione e corre dritto verso la meta finale. Roma, Milan e Sampdoria vincono sempre o quasi, e per i bianconeri sarà durissima riuscire a qualificarsi, anche se con Zaccheroni ci sono stati miglioramenti sotto ogni punto di vista.

Quando l’Inter avrebbe “dovuto” vincere per darci una mano, ecco che viene fermata sul pareggio dal Napoli, così che i partenopei guadagnano un punto in classifica sui bianconeri. Da qui si può capire la compattezza della squadra allenata da Mazzarri, che non è più una meteora come si pensava all’inizio della sua ascesa. Partita emozionante quella del San Paolo, che ha entusiasmato anche gli osservatori neutrali alle due squadre. Sebbene tra i nerazzurri e i giallorossi ci siano attualmente “solo” sette punti di distacco, appare ancora presto per parlare di campionato riaperto, anche se effettivamente la speranza che la squadra di Mourinho possa perderlo, è davvero ghiotta.

Nessun commento

Comment RSS Trackback URL

Scrivi un commento

This site is using OpenAvatar based on