Juventus – Palermo 1-3. Svegliti Juve!

set242010

 

 

 

 

 

 

 

La sensazione di essere sull’ottovolante è una cosa che può essere talvolta divertente, ma non se ti aspetti il saliscendi allora ti può dare veramente fastidio. Domenica tutto su, e oggi tutto giù, e il risultato è che lo stomaco dei tifosi juventini in questo momento è molto provato. Brutta partita, brutta interpretazione, brutto il risultato finale. Prendere in casa tre gol da una squadra sulla carta molto inferiore, può dare veramente una scossa negativa all’ambiente, condizionando il lavoro di Delneri in previsione futura. Inutile girarci intorno, questa è una “botta” pesante, ma per fortuna tra pochi giorni si giocherà ancora; questo potrebbe essere una chance per poter dimenticare subito la vergogna di oggi. Squadra fragile, molle, poco convinta, sopratutto troppo vulnerabile, se pensiamo che il Palermo non ha assolutamente fatto una gara di attacco. I rosanero hanno fatto una gara quasi perfetta, capitalizzando le occasioni avute e limitando i bianconeri a poca cosa. Evidentemente la Juve è entrata in campo gongolante dagli elogi dello scorso turno di campionato. E ha pagato.

Juve in campo in formazione tipo, con Del Piero ancora titolare al fianco di Quagliarella e Marchisio a comandare il centrocampo. Nemmeno il tempo di accendere la tv che il Palermo è già in vantaggio. Guardi bene la tv, ed è proprio così, non ti stai sbagliando: ospiti in gol con Pastore che ribadisce in rete una respinta di Storari, battendo da fuori area. Il più classico dei triangoli taglia fuori la difesa bianconera portando al tiro i rosanero; da qui si inizia a capire come balla (e ballerà) la nostra difesa. Si parte quindi in salita, dallo 0 a 1. E’ ancora troppo presto per innescare una scossa nella squadra, infatti i bianconeri non hanno la giusta reazione immediata, preferendo cercare di riorganizzare la manovra. Ci vogliono 15′ per vedere qualcosa che assomiglia ad un tiro in porta, effettuato da Pepe.

Palermo più vicino al raddoppio che la Juve al pareggio: contropiede fulmineo della squadra di Rossi che non si concretizza veramente per un soffio. Le iniziative della Juve vengono invece stroncate tutte sul nascere, se escludiamo sporadiche conclusioni di Del Piero sulle punizioni da lunga distanza. Ma lo show dei rosanero non è finito qui: ancora Pastore che colpisce il palo andando vicinissimo al K.O.; momento diffici

You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

  1. js-staffsettembre 24th, 2010
  2. Luckinosettembre 24th, 2010
  3. Mandisettembre 24th, 2010
  4. Andrea Jsettembre 24th, 2010
  5. Eta Betasettembre 24th, 2010
  6. Bravo Ragazzosettembre 24th, 2010
  7. Fabio 71settembre 24th, 2010

Scrivi un commento

This site is using OpenAvatar based on