Le pagelle di Juventus – Genoa.

ott232011

Storari 5: sbaglia l’uscita in occasione del pareggio, quando va incontro ad un avversario ormai defilato. Si riscatta parzialmente nel finale quando salva con una buona parata il tracollo bianconero.
Barzagli 5,5: non è a suo agio in questo match, poiché si dimostra lento e si fa infilare troppo spesso dagli attaccanti del Genoa. Non può sempre reggere il peso di un reparto intero.
Bonucci 5: anche lui non brilla per rapidità e destrezza, in quanto sbaglia troppo spesso in fase d’appoggio e compie anche molti errori di posizionamento, come in occasione del secondo pareggio genoano, quando non copre il palo di competenza. Ingenuo.
Chiellini 5: cerca di spingere il più possibile, ma commette un pasticcio dietro l’altro. Anche per lui pesa l’errore di piazzamento sull’1-1.
Lichsteiner 5,5: si spinge in avanti con continuità, ma non arriva mai sul fondo. Ci aveva abituati troppo bene.
Pepe 5: partita evanescente per il centrocampista della nazionale, che non riesce mai a saltare il suo diretto avversario e a creare pericoli per la difesa rossoblu. Inutile avere un’ala che non crossa.
Estigarribia 5: esordio dal primo minuto non brillante per il centrocampista bianconero, che s’impegna al massimo, ma sembra un pesce fuor d’acqua. si vede che gli manca quella fiducia che si acquisisce solo giocando.
Marchisio 5: il torinese scompare col il trascorrere dei minuti, forse anche per questo il Genoa riesce ad essere molto più ficcante nella ripresa. Il modulo di Conte non può prescindere da un centrocampista di quantità come lui.
Pirlo 6,5: le azioni migliori passano dai suoi piedi, infatti mette il suo zampino in entrambe i gol e marca tutte le azioni offensive dei bianconeri.
Vucinic 6: si muove bene in coppia con Matri e crea buone occasioni per colpire, tuttavia non è freddo sotto rete. Molto meglio da esterno.
Matri 7,5: dopo un periodo troppo lungo passato in panchina, si fa trovare pronto alla chiamata di Conte, firmando una grande doppietta da vero bomber di razza.
Pazienza n.g.: non si fa notare nella metà frazione concessagli da Conte.
Krasic n.g.: solo i minuti finali per lui.
Del Piero n.g.: dopo le polemiche settimanali, Conte gli concede solo pochi minuti dopo un lungo riscaldamento, rincarando la settimana no del capitano.

Nessun commento

Comment RSS Trackback URL

Scrivi un commento

This site is using OpenAvatar based on