Al via la Super Lega Europea? Platini frena.

mar182009

Dalle importanti pagine del giornale sportivo francese “L’Equipe”, rimbalza con rinnovato vigore la prospettiva di costituzione della famosa SUPER LEGA EUROPEA. Vediamo di capire nel dettaglio cos’è questa proposta che rischia di sconvolgere definitivamente il calcio europeo.

Con l’estinzione dell’inutile Coppa delle Coppe, abbiamo attualmente 2 Coppe internazionali: la Champions League e la Coppa Uefa. Parliamo ovviamente di tornei, non certamente di finali a partita unica, come ad esempio la Supercoppa Europea. Questi due tornei monopolizzano lo scenario infrasettimanale, ottenendo a livello nazionale grossissimo seguito (e quindi introiti e sponsor) almeno fino all’eliminazione delle squadre dal torneo (ogni riferimento all’Italia non è puramente casuale). Ma il fascino e gli interessi della Champions League, dopo aver praticamente contribuito ad eclissare la Coppa delle Coppe (vuoi anche per l’inutilità della stessa nel già affollato calendario di partite), stanno ora schiacciando con il loro peso anche la Coppa Uefa. Anche le stesse squadre partecipanti, non certo ingolosite dai pochi introiti rispetto a quelli dell’ex Coppa Campioni, tendono a snobbare la competizione, vedendola non di rado come un vero e proprio disturbo alla concentrazione sul Campionato italiano.

Di rimando, la Champions continua ad allargare il suo strapotere, grazie anche alla formula di ritorno in termini di denaro fresco nelle casse delle società delle squadre partecipanti. Ecco che da qualche anno si parla di allargare la formula del torneo, fino a farlo diventare un vero e proprio Campionato d’Europa; non più quindi eliminazioni dirette o finali, ma un torneo paralleo a quello nazionale, dove tutte le squadre possano affrontarsi almeno una volta. La classifica stabilirebbe poi il vincitore della Champions League. Ovviamente questo sistema genererebbe un calendario così fitto di incontri da non permettere la sopravvivenza della Coppa Uefa, se non veramente come un torneo di vetrina per le squadre emergenti.

Allo studio, ci sarebbero 4 posti per le squadre italiane, 4 per le inglesi, 4 per le spagnole, 3 per le tedesche e 2 per le francesi. Le restanti partecipanti si pescherebbero tra le vincitrici degli altri campionati nazionali più competitivi. La formula piace molto alle squadre interpellate preventivamente (principalmente quelle di “fascia alta“, come italiane, inglesi, spagnole), ma lo scoglio più duro è rappresentato proprio dal Presidente dell’Uefa Platini che si è detto contrario all’allargamento della Champions per una Super Lega Europea.

Sappiamo però che qualora le pressioni e gli interessi di club dovessero raggiungere livelli importanti (con l’appoggio dei media in tal senso), sarebbe difficile per Platini continuare a non prendere in considerazione tale rivoluzione, ben conscio anche del fatto che il suo nome sarebbe per sempre scritto come artefice della ”Lega“.

Noi di Juventus Supporters, abbiamo da lungo tempo auspicato la Super Lega, non tanto perchè era stato un argomento caro e fortemente sostenuto dalla Triade (e Galliani a rimorchio) a livello europeo (trovando importanti appoggi), ma perchè riteniamo giusto che per l’assegnazione di un trofeo così importante (ben più importante ad esempio della Coppa Libertadores o di altre coppette sudamericane), non possa basarsi sulla fortuna di un sorteggio favorevole o su una partita storta che rischierebbe di pregiudicare in modo definitivo il passaggio del turno. Senza contare inoltre, che giocare in Russia su un terreno ghiacciato e pesante, è sicuramente un grossissimo svantaggio, rispetto a chi magari viene destinato ad affrontare il suo avversario nelle verdi distese spagnole.

Se vogliamo dare credibilità al mondo del calcio, allora la casualità non deve più esistere, o comunque non può essere così decisiva. Se nemmeno la moviola in campo, il tempo effettivo di gioco, e altre semplicissime regole non verranno prese in considerazione, almeno si valuti l’idea che le squadre possano tutte concorrere affrontandosi su tutti i campi così come avviene in ambito nazionale, poichè proprio nel Campionato alla fine vince sempre la più forte

Nessun commento

Comment RSS Trackback URL

Scrivi un commento

This site is using OpenAvatar based on